Conversation in Italian: my birthday, tongue-twisters and “che palle” explained!


Ragazzi, spero che questo video vi piaccia e vi faccia ridere! Non è proprio una lezione, ma ho pensato che per una volta si poteva fare un video più leggero 🙂

La mia amica Alessandra ed io cerchiamo di dire qualche scioglilingua, vi spieghiamo cosa vuol dire “che palle!” e parliamo delle difficoltà per arrivare a Lubiana da Trieste con i mezzi pubblici!

 

Advertisements

19 thoughts on “Conversation in Italian: my birthday, tongue-twisters and “che palle” explained!

  1. Veramente non riesco proprio a capire come ambedue vi sentiate motivate a
    spiegare “le palle” !! Con tante espressioni italiane da spiegare, a me non passerebbe certo quella per la testa ! Che altro mi devo aspettare , forse
    v.f.c. od altro ?

    1. Beh, non mi sembra ci sia niente di scabroso nell’espressione “che palle”… è usata da tutti. Poi, non l’abbiamo programmata nel video, è venuta fuori parlando. Comunque le persone che imparano l’italiano con i miei video mi hanno spesso chiesto di insegnare lo “slang” in italiano e quindi ho pensato di spiegare l’espressione… Non penso sia così offensivo!

    2. La spiegazione è nata spontaneamente dopo che (purtroppo) mi è scappata quest’espressione. Trovo il tuo commento assolutamente fuori luogo e inutile. Lasciamo questi moralismi inutili a casa e abbracciamo un po’ di sano umorismo.

    1. Ciao Dan! Grazie mille 🙂
      Non c’è molta differenza tra giorno e giornata! Di solito, “giornata” si usa per dire “Che bella giornata oggi!” se c’è il sole oppure se è successo qualcosa di bello. Per il resto sono sinonimi: “Oggi è un giorno/una giornata importante” 🙂 Non mi vengono in mente differenze per il momento! 🙂

  2. A casa mia , di fronte a mia madre, non si parla di moralismo , o di “2P” . Se vuoi insegnare
    l’italiano “slang” avresti forse potuto citare “che seccatura “, come espressione di simile
    significato . Certo la Studentessa matta non inserisce queste parole !!
    Ultimo commento : come insegnante, avresti potuto suggerire a Dan come sia meglio dire
    “me lo puoi spiegare ? ” , no ? Circa la differenza tra “giorno” e “giornata” avresti potuto
    dare uno sguardo a “WordRef./forum” e dargli un po’ piu’ di chiarimenti .

    1. Se non ti piace quello che faccio, nessuno ti obbliga a leggere il mio blog o a guardare i miei video! Veramente mi critichi per aver detto “che palle”? Sei leggermente esagerata. È un’espressione della lingua italiana molto usata e io la spiego. Sei stata l’unica a farti dei problemi a riguardo. Se intendi continuare a criticare quello che faccio, per favore smetti di commmentare a meno che non siano critiche costruttive e non solo per lasciare negatività. Buona giornata!

    2. It’s good that you’re trying to help, but as I believe Lucrezia implied, what you say comes off as mean-spirited. Claim something is offensive or make language suggestions in private. Posting them in public, and using a vaguely condescending tone isn’t benefitting anybody. For instance, if it’s not Lucrezia’s style to bluntly correct people if they make an error, it’s not something that should necessarily be highlighted as a shortcoming. Your intentions could be positive, but there are better ways to go about giving pointers and whatever.

Speak your mind!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s